La prima charrette di Milano

14 Dic
Riqualificazione urbana partecipativa nel quartiere Isola di  Milano

Charrette per il Cavalcavia Bussa. Il Tavolo Mathare al lavoro. Foto di Luana Monte

COME I CITTADINI DELL’ISOLA VORREBBERO RESTITUIRE IL CAVALCAVIA BUSSA AL QUARTIERE E ALLA CITTA’

di Giulio Ernesti

Sabato 1 Dicembre, dalle 10,30 alle 18, cittadini, architetti e tecnici  del Comune, raccolti intorno a 8 tavoli di progettazione, hanno collaborato per trasformare il cavalcavia Bussa; uno spazio sotto e mal utilizzato, poco definito, ma, proprio per questo motivo, maggiormente disponibile ad una trasformazione che lo restituisca alla società.

Si tratta di lavori che esplorano l’universo delle attese che troppo spesso non trovano ascolto, posando nello spazio funzioni, servizi ed usi, mettendoli in relazione tra loro, dando loro forma, creando ricchezza collettiva.

Questo è l’esercizio condotto in quella giornata. Cittadini, architetti e tecnici dell’amministrazione hanno lavorato insieme mettendo a confronto le proprie idee e visioni. Lo hanno fatto ascoltandosi, dialogando, chiedendo di continuo ragione delle proprie ed altrui idee e convinzioni , argomentando con le parole, i concetti e soprattutto con il disegno.

Ci si è sforzati di ridurre la distanza che separa le cosiddette conoscenze esperte dalla timidezza e dal pudore di chi reputa di non sapere, e potere, prendersi cura della rappresentazione del proprio spazio di vita ed interazione. Ci si è, in tal modo, impegnati a far emergere  la ricchezza di immagini che popola la mente di chi, abitando quotidianamente un quartiere, si impegna a pensare come sia meglio, per sé e per gli altri, vivere nella città e nel mondo che lo circonda.

Questo è lo spirito e la finalità di una charrette, ovvero di una pratica di progettazione finalizzata a coinvolgere gli attori della città in un lavoro collaborativo.

Una pratica di progetto, già diffusa soprattutto in America, Australia e altri paesi europei, elaborata per incrementare partecipazione, apprendimento e cittadinanza; per aiutare a rendere manifesta e influente la capacità di prefigurazione (visioning) dei cittadini, nella convinzione che le loro parole, idee e concetti debbano poter prendere forma.

Una pratica di progettazione che si propone di produrre molteplici e confrontabili idee di spazio e di città, assumendo le conoscenze dei cittadini come una risorsa indispensabile, e come fertile la contaminazione fra saperi comuni e saperi esperti .

Esporremo domenica alla Stecca 3, e poi per un mese in diversi spazi del quartiere, i materiali così come prodotti in quelle poche, ma concentrate e animatissime ore di intenso lavoro, discussione e confronto, corpi e mani piegati e protesi sui tavoli, su mappe e fogli bianchi presto affollati di idee.

Crediamo siano belli così: per i segni che la passione del lavoro vi ha impresso (angoli tagliati, pieghe, piccoli strappi, talvolta bizzarre composizioni di materiali…); ovviamente, per le idee progettuali che contengono, talune abbandonate, altre ripensate, affinate, a partire dagli spunti offerti dalle narrazioni dei suoi abitanti (già raccolte e diffuse) e, in particolare, sulla base degli stimoli, delle idee e degli esiti compositivi inattesi di quelle ore di serrato dialogo ; ma, non meno, perché ben esprimono la fertile ricchezza di un processo di progetto, cui l’Italia e Milano devono ancora avvicinarsi, che sa far interagire diversi mondi di bisogni, desideri e forme di conoscenza, favorendo reciproca conoscenza e disponibilità, mutuo apprendimento, fiducia, consapevolezza, responsabilizzazione e senso civico.

Un sentito grazie a chi ha voluto prender parte a questa esperienza ed esperimento, mettendo a disposizione intelligenza, cultura e creatività: cittadini, tecnici e funzionari, colleghi architetti e urbanisti, fotografi e artisti.

E a chi, da oggi, vorrà avvicinarsi.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: